Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Bolzano e dintorni: il paese del Natale

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie non si può non pensare all’Alto Adige, dove il periodo dell’avvento richiama antiche tradizioni e mette in luce la vocazione mitteleuropea di questa regione italiana

Annidato in una conca alla confluenza dei fiumi Isarco e Talvera, Bolzano è un antico borgo mercantile risalente all’anno Mille che si rivela una piacevolissima tappa pre o post alpina. Una passeggiata nel suo centro storico, con lo skyline del Catinaccio e delle Torri del Vajolet, si snoda lungo stradine dai nomi che ricordano gli antichi mestieri, come via Argentieri e via Conciapelli, tra case gotiche e suggestivi sottopassi che collegano le viuzze tra di loro.

 


IL MERCATO DI NATALE


In piazza Walther all’ombra del Duomo e del suo campanile tutto trafori e merletti, simbolo della città, l’appuntamento più famoso e atteso dell’anno è il Christkindlmarkt, ovvero il mercato di Natale, il più antico in Italia. Decine di banchetti tutti addobbati, all’interno di caratteristiche casette di legno, invadono la piazza per dare luogo al più ricco mercatino dell’Avvento dell’Alto Adige: una festa di luci e colori, all’insegna della più genuina tradizione artigianale. Ma anche una festa di profumi e sapori: specialità gastronomiche, pasticceria tradizionale, frittelle di mele, vin brulé. Da comprare lo Zelten, delizioso dolce bolzanino delle feste. L’appuntamento richiama ogni anno migliaia di appassionati e famiglie. Da vedere, il Bosco Incantato di Palais Campofranco e il grande calendario dell’Avvento dell’edificio Max Valier. Dal 26 novembre al 23 dicembre.


 


IN QUESTO PERIODO


In Alto Adige i mercatini di Natale di tradizione mitteleuropea si tengono in varie località, tra queste:


 



  • Merano dal 27 novembre al 6 gennaio Passeggiata Lungo Passirio. Gli artigiani provenienti dalle valli vicine propongono i loro manufatti. Stand aperti da lunedì a venerdì 10.30-20.30. Sabato e domenica 9-21.30.

  • Bressanone Dal 27 novembre al 6 gennaio - Piazza Duomo. La suggestione del presepe, che qui vanta una storia di 800 anni, rivive in una festa di colori, sapori e musica. Per i bambini, pony, la giostra a vapore e il laboratorio natalizio ogni mercoledì pomeriggio. Il 5 dicembre, San Nicolò visita il centro storico.

  • Brunico Dal 27 novembre al 6 gennaio - via Bastioni e piazza Municipio. Nella vivace località della Val Pusteria il mercatino offre caratteristici prodotti artigianali e specialità dolciarie. Fino al 23 dicembre, lun.-ven. 14.30-19, sab.-dom. 10-19. Dal 26 dic. in poi, tutti i giorni 10-19

  • Vipiteno Dal 27 novembre al 6 gennaio - Piazza Città. Uno dei borghi più belli d’Italia, il mercatino si tiene nella piazza centrale.  


 


DA NON PERDERE


Il Duomo dell’Assunta e il suo campanile costruito nel XVI secolo; la duecentesca Chiesa dei Domenicani, il più antico luogo di culto dell’Alto Adige; il chiostro trecentesco della Chiesa dei Francescani, in stile gotico, ritenuto “il più leggiadro del Tirolo”; il Museo Archeologico, dove si trova “L’uomo venuto dal Ghiaccio”; il Museion, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea; la secentesca Casa della Pesa; il Museo Civico, che racconta la storia artistica e culturale della regione; piazza delle Erbe con la settecentesca Fontana del Nettuno; Castel Roncolo, con splendidi affreschi; Castel Firmiano, sede del Museo della Montagna di Messner; Castel Mareccio.


 


DOVE MANGIARE


La cucina bolzanina è di stampo decisamente tirolese, basata su materie prime eccellenti come lo speck, i formaggi tipici e i funghi. Vere specialità sono i canederli e gli Schlutzkrapfen (ravioli agli spinaci), il gulasch di cervo e il carré di maiale con crauti. Tra i dolci, oltre al classico strudel, da provare i canederli alle albicocche e il Pandolce, tipici di Bolzano.


 



  • Cavallino Bianco. Tipica cucina regionale: canederli, zuppe, selvaggina e strudel di mele. Via Bottai 6, tel.0471.973267. Prezzi: da 25 €, vini esclusi.

  • Hopfen. Osteria-birreria con piatti altoatesini e birra artigianale di produzione propria. Specialità in tema: zuppa di birra con porri e speck,canederli alla birra. P.zza delle Erbe 17, tel.0471.300788. Prezzi:da 30 €,vini esclusi.

  • Moritzingerhof. In stile tirolese, è un indirizzo molto frequentato con cucina del territorio. Via Merano 113, tel.0471.932202. Prezzi: da 25 €,vini esclusi.

  • Vogele. Ricavato in un’antica osteria, è un ristorante articolato in una serie di salette (stube) con menu tradizionale rivisitato. Via Goethe 3, tel.0471.973938. Prezzi:da 40 €, vini esclusi.

  • Laurin. Ristorante dell’omonimo albergo, in una bella sala in stile liberty, adatto per cene intime. Via Laurino 4, tel.0471.311000. Prezzi: da 40 €, vini esclusi.


Appunti enogastronomici

Cerca un articolo per parola chiave, premi poi su cerca.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.