Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Mini-ricettario a base di patate

Economica, nutriente, versatile. La patata è tra i prodotti vegetali quello a cui sono dedicate il maggior numero di ricette e sicuramente uno dei più consumati in Europa

UN CONTORNO CROCCANTE

Rösti di patate

1 kg di patate a pasta gialla; 2 etti di pancetta affumicata a fette (o speck); una cipolla bianca; burro; 2 cucchiai di farina; sale e pepe.

 

  • Pelate le patate e tagliatelle a julienne nel passaverdura o alla grattugia. Sciacquatele in acqua fredda, scolatele e ripetete l’operazione asciugandole poi accuratamente con un canovaccio. Mescolatevi la pancetta (o lo speck) tagliata a coriandolini. Fate appassire la cipolla tagliata sottile con poco burro, unitela alle patate e mescolate il tutto, spolverizzando con la farina per assorbire l’amido rimasto.

 

  • Fate fondere del burro nella padella della cipolla, distribuiteci il composto di patate, pressate e mettete qualche fiocchetto di burro sui bordi. Fate cuocere per venti minuti coperto, sollevando il coperchio di tanto in tanto per far sfiatare il vapore. Staccate il tortino dal fondo, rigiratelo su un piatto, fondete ancora un poco di burro e fate scivolare il tortino in padella per cuocerlo sull’altro lato, senza coperchio, per 10, 15 minuti.  

 

 

 

GNOCCHI, FACILI E GUSTOSI

La ricetta base

1 kg di patate a pasta bianca farinosa; 300 g circa di farina bianca; 1 uovo; sale; noce moscata.

 

  • Lessate le patate con la buccia (anche in pentola a pressione), sbucciatele e passatele allo schiacciapatate ben calde, disponendo il passato a fontana sulla spianatoia. Mettete al centro l’uovo, sale, noce moscata e metà della farina.

 

  • Impastate unendo farina poco alla volta fino a ottenere un impasto morbido che non si appiccichi più alle mani. Prendete una porzione di impasto, formate un lungo bastoncino dello spessore di un dito facendolo rotolare sulla spianatoia e tagliatelo a cilindretti continuando fino a esaurimento dell’impasto.

 

  • Passate quindi ogni gnocco, leggermente infarinato, sull’apposita assicella, sui rebbi di una forchetta o su una grattugia, premendolo leggermente con il pollice per formare una rigatura che aiuterà a trattenere il sugo. Cuocete gli gnocchi, pochi alla volta, in acqua bollente, scolandoli non appena vengono a galla e condendoli, a strati, appena scolati.         

 

 

 

PATATE AL GRATIN

Gratin dauphinois

1 kg di grosse patate a pasta gialla 120 g di burro; 3/5 di panna fresca 1 spicchio d’aglio; sale; pepe; noce moscata.

 

Tagliate le patate a fettine e sciacquatele in acqua fredda, scolatele e asciugatele in un canovaccio pulito. Strofinate lo spicchio d’aglio sbucciato in una teglia e imburratela. Salate e pepate le patate, spolverizzatele a piacere con una grattata di noce moscata e distribuitele nella teglia. Versatevi sopra la panna e distribuite il burro rimasto, tagliato a fiocchetti. Scaldate il forno a 170 °C e fate cuocere il gratin per un paio d’ore. Servite subito ben caldo.

Mangiare bene

Cerca un articolo per parola chiave, premi poi su cerca.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.