Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Il pc? Sempre più piccolo

Addio desktop, benvenuto pc bonsai. In fatto di computer la carta vincente sta nelle dimensioni super contenute

NETBOOK BONSAI

L’iPad di Apple,appena presentato,potrebbe cambiare tutto, e in fretta, ma è presto per capire se sarà una rivoluzione come lo furono l’iPod per la musica e l’iPhone per i cellulari. Il 2009 è stato un anno formidabile per i netbook, detti anche “pc bonsai”: vendite a +72% in tutto il mondo. All’inizio furono pensati come strumenti agili e leggeri, dedicati alle attività da svolgere sul web. Ora invece sono cresciuti, in dimensioni e in prestazioni, e questa è la ragione del loro successo. Gli schermi hanno raggiunto i 10 pollici, le tastiere sono più comode, i processori partono da una base di 1 GHz e l’hard disk è almeno da 160 Gb.Insomma,si può pensare di lavorarci, anche perché nella maggior parte il sistema operativo è Windows 7. Ma il display è giocoforza piccolo e non consente una visione completa delle attività in corso. Ecco perché, se non si usa per strada, è consigliabile il collegamento a uno schermo tradizionale. Al boom dei netbook è corrisposto uno “sboom”dei classici portatili. Che, in realtà, lo sono sempre meno. Non è un caso che per i più grandi, con schermi da 17 pollici, è stato coniato il neologismo “desktop replacement”.

 

APPLE IPAD

A metà tra uno smartphone e un netbook, senza tastiera ma esclusivamente touchscreen, la novità di Apple ha il fascino del design della casa e punta alla massima agilità per l’uso di Internet, della mail, della chat, e per leggere libri e giornali (è anche un ereader) senza togliere nulla alla resa grafica. Grazie all’AppleStore si potranno acquistare online prodotti e programmi.Arriverà a marzo in varie versioni: base a 16 Gb e col solo wi-fi; top a 64 Gb con connessione 3G/Umts. Unica pecca: non è multitasking. Cioè, fa usare un solo programma alla volta.  

 

BACKUP E VAI

Quando uscirono nella loro prima versione, i netbook avevano dischi rigidi limitatissimi (da 16 a 64 Gb max),e obbligavano all’uso di memorie esterne per la conservazione dei file.Ora si va da 160 Gb in su,che bastano e avanzano.Ma una cosiddetta copia di backup del contenuto del pc è sempre utile,soprattutto considerato l’aumentato rischio di smarrimenti e dimenticanze che l’estrema agilità d’uso comporta.Ecco perché consigliamo l’acquisto anche di un hard disk esterno:non ingombra e si autoalimenta (non va collegato alla corrente).La- Cie,SanDisk e Iomega sono i migliori.

 

INTERNET KEY

Per quanto siano dotati di wi-fi e di altre forme di connettività, chi usi un pc portatile fa sempre bene a portarsi dietro una Internet key. Certo, comporta costi di abbonamento mensili; ma è sicuro che, ovunque ci si trovi, si riesca a essere connessi alla rete. Le offerte sono quelle delle principali compagnie: Vodafone, Tim,Wind. L’ampiezza di banda può arrivare fino a 28 Mb; per un uso normale, bastano quelle da 7 Mb.  

 

SOFTWARE

È un fatto: il monopolio di Microsoft nel campo dei software per pc non morirà mai. Lo conferma la quasi totalità dei netbook e dei notebook, equipaggiati con sistema operativo Windows 7 o Xp. Il resto è nicchia, e monta o Linux o Android. Quest’ultimo è il software sviluppato da Google per i suoi smartphone, e probabilmente sarà rimpiazzato sui netbook nel corso dell’anno dal nuovo Chrome OS.  

 

GLOSSARIO

  • Software, hardware: il primo indica il sistema operativo del computer (Windows,Android, OS X, Linux), cioè il pacchetto dei programmi installati. L’altro indica la struttura fisica: schermo, tastiera.

 

  • Hard disk: è l’area di memoria interna al pc in cui vengono salvati i file. Si misura in Gigabyte (1 Gb = 1000 Megabyte).

 

  • Hard disk esterno: è una memoria esterna al pc in cui è possibile salvare i file. Può essere una chiavetta da poche decine di Gb o un dispositivo più ampio da diverse centinaia di Gb.

 

  • Usb: Universal Serial Bus. È un ingresso (connettore) per collegare periferiche esterne (hard disk, stampanti, mouse) al computer.

 

  • Ram: Random Access Memory. È la memoria primaria del computer, quella impiegata per la lettura dei dati e il funzionamento dei programmi. Anch’essa si misura in Gb.

 

  • Cpu: Central Processing Unit. Indica il processore, che legge i dati della memoria ed esegue i programmi. La sua unità di misura è il GigaHertz (GHz).

In Casa

Cerca un articolo per parola chiave, premi poi su cerca.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.