Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La dieta ferma-tempo

Cavoli, pesce, legumi, olio d’oliva, mele e vino fanno parte del menu, con modiche calorie, che dovrebbe consentire una lunga vita, in buone condizioni fisiche e mentali

Secondo gli ultimi studi, il corpo dell’uomo sarebbe programmato per vivere fino a 150 anni. Il traguardo, per il momento, sembra difficile da raggiungere, tuttavia si può tentare di avvicinarsi alla meta seguendo una particolare dieta anti-aging, che quanto prima è messa in atto tanto più ha possibilità di essere efficace.   

 

 

CIBI GIOVANI

Gli scienziati ritengono che la principale causa di invecchiamento siano i radicali liberi, molecole killer delle cellule, che vengono generati normalmente durante le funzioni organiche e in eccesso nelle condizioni di stress, come fumare, vivere in città ed essere superimpegnati. Per neutralizzare queste molecole nocive intervengono gli agenti antiossidanti, in parte prodotti dall’organismo e in parte assunti attraverso l’alimentazione,come le vitamine A, C ed E, il selenio e i flavonoidi. Ricercatori canadesi hanno individuato cinque antiossidanti nella mela, cinque volte più concentrati nella buccia. Tra gli alimenti in grado di prevenire e combattere i segni dell’età, gli esperti segnalano da tempo i cavoli, che contengono sostanze solforate come gli isotiocianati, che ostacolano le patologie degenerative, e il vino che, nelle giuste dosi, fornirebbe un farmaco allunga-vita, ovvero il resveratrolo, un polifenolo utile contro l’aterosclerosi e l’infarto. Anche gli acidi grassi omega-3, tipici dei pesci come salmone, sardine e acciughe, sono considerati anti-aging, efficaci per abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue e scongiurare il morbo di Alzheimer.

 

LEGUMI SENZA TEMPO

Per frenare l’usura del corpo umano, il Progetto Europeo Healthy Profood propone il lupino, anche in preparazioni industriali, tra cui i prodotti da forno. Il legume, con i suoi aminoacidi essenziali, potrebbe sostituire i farmaci, abbassando il colesterolo, la pressione e la glicemia, fattori che influiscono sull’età biologica. Molti ricercatori ritengono che la leguminosa orientale e i suoi derivati, dai germogli al latte, siano il segreto della eccezionale vitalità dei popoli asiatici.

 

STILE MEDITERRANEO

Ma anche tra quelli nostrani sono reperibili prodotti che possono prevenire gli insulti della vecchiaia. Primo tra tutti, l’olio extravergine d’oliva di qualità, che è fonte di vitamina E e di acidi grassi monoinsaturi. Altro elisir di lunga vita è il pomodoro, in cui si trova il più potente antiossidante tra i carotenoidi: il licopene,ovvero il pigmento rosso dell’ortaggio, ad attività antitumorale e amico del cuore. Alimenti caratteristici del “Mare Nostrum”, come tonno e sgombri, e della campagna italiana, soprattutto uova, latte e burro, forniscono la vitamina D, che aiuta a conservare il corpo in buono stato perché regola l’assorbimento del calcio e del fosforo per ossa e denti, protegge da alcuni tumori,stimola il sistema immunitario e favorisce l’assimilazione della vitamina A. “Una sorgente adeguata di vitamina D è l’esposizione alla luce naturale, per almeno 20 minuti al giorno: una semplice tattica anti-età, facile da effettuare nel nostro Paese”, conclude la nutrizionista.

 

STOP CON IL “VERDE”  

Le lancette dell’orologio potrebbero rimanere ferme a lungo se si mangiano regolarmente alcuni vegetali: Aglio: i suoi composti solforati combattono virus,sostanze cancerogene e batteri. Avocado: fornisce elevate quantità di vitamine A, C, E e del gruppo B, potassio e ottimi grassi,per cui è rivitalizzante. Cavolo rosso: una settimana di “cura” con 100 g al giorno dell’alimento porta indietro il tempo. Cetrioli: contribuiscono a far perdere peso e a rendere più belli i capelli perché depurano e apportano molte vitamine e sali minerali. Cipolla: quercetina, acidi fenolici e flavonoidi sono alcuni elementi del bulbo che aiutano il cuore e le articolazioni. Melone: oltre a carotene e vitamina C, il frutto offre adenosina che facilita la circolazione. Pesche: con i loro acidi organici, sono uno scudo contro l’invecchiamento della pelle e regolano la pressione sanguigna e muscolare. Sedano rapa: la ricchezza in vitamine del complesso B va a vantaggio della vista e della funzionalità del cervello. Uva: antidepressiva e altamente energetica, possiede antociani e polifenoli, che proteggono i vasi sanguigni.


Cura di sè

Cerca un articolo per parola chiave, premi poi su cerca.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.