Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Il cavallo, amico di grandi e piccini

Uscite all’aria aperta, svago e divertimento per tutti i gusti con un occhio alla salute

Uscite all’aria aperta, svago e divertimento per tutti i gusti con un occhio alla salute

La primavera è la stagione ideale per una passeggiata in sella ad un cavallo. La sensazione di libertà e il contatto con la natura che si provano cavalcando sono un’iniezione di benessere per la mente, ma anche per il corpo.   

In sella dimenticando tensioni e stress
L’antidoto per eccellenza allo stress è l’attività fisica. Se vogliamo regalare a corpo e psiche un vero distacco dallo stress quotidiano, dovremmo provare a salire in sella ad un cavallo. Basta andare al maneggio più vicino. In Italia ce ne sono più di cinquemila (www.maneggiditalia.it è il portale che contiene un archivio a livello nazionale di maneggi dotati anche di agriturismi e ristoranti). In sella si impara inoltre, con dolcezza e naturalezza, a dominare un animale molto più grande e forte di noi, aumentando la nostra autostima.

Un’ottima palestra per il nostro corpo
Cavalcare all’aria aperta è sicuramente piacevole e salutare e giova all’umore. Ma praticare l’equitazione come sport a tutti gli effetti fa anche meglio. I benefici sul corpo sono moltissimi, a partire dal potenziamento muscolare sino al sistema cardiocircolatorio.
L’equitazione coinvolge infatti numerosi gruppi muscolari: gli addominali in primis, seguiti dai muscoli lombo-sacrali e dorsali. Ma cavalcando entrano in gioco anche i muscoli del pube, delle gambe e dei glutei, che acquistano via via maggiore elasticità e tono. E come non ricordarsi delle braccia: bicipiti, tricipiti e muscoli del collo lavorano in continuazione. Anche il cuore ed i vasi sanguigni ottengono moltissimi benefici dalla pratica del cavalcare. I battiti cardiaci procedono di pari passo con l’andatura del cavallo e, più essi aumentano, più migliora il pompaggio del sangue verso i principali vasi. Non solo: anche la ventilazione polmonare ne trae beneficio. Una passeggiata ad una buona andatura aiuta a bruciare calorie e a dimagrire. Naturalmente il consumo di calorie varia in base all’andatura sostenuta: al passo si bruciano 280 calorie all’ora, al trotto 400 ed al galoppo 630.

Tanti modi di fare sport con l’equitazione
Sono molte le discipline sportive, tutte inserite nel programma olimpico, cui dedicarsi in sella. Il salto ad ostacoli premia la precisione del fantino e l’agilità del cavallo: il vincitore è colui che si assicura il minor numero di penalità o completa per primo il percorso. Il dressage è un termine francese che indica l’addestramento dell’animale. L’abilità del fantino sta nel riuscire a far muovere l’animale con eleganza e in maniera sinuosa davanti ai giudici. Infine, il concorso completo, una gara che mette alla prova forza e versatilità. Le prove spaziano da una gara di dressage a quella di velocità, dalla resistenza al salto ad ostacoli. Per saperne di più e per provare a praticare questi sport, il sito della Federazione italiana sport equestri (www.fise.it), è un valido supporto per conoscere l’attività  equestre in Italia in tutte le sue espressioni formative, agonistiche, ludiche ed addestrative. Altro punto di riferimento per gli amanti del cavallo è il “portale del cavallo” (www.ilportaledelcavallo.it), dedicato a coloro che amano il mondo dell’equitazione, lo sport e la natura.
Campus estivi per appassionati
Al centro ippico Lasiria di Cameri (No) sono già aperte le iscrizioni per i campus estivi 2013 con stage di equitazione, salto ostacoli e dressage (info: www.lasiria.it, cell. 347/5666502). All’agriturismo Rendola Riding di Montevarchi (Ar) da metà giugno a fine luglio si organizzano corsi settimanali e bisettimanali di equitazione. I ragazzi puliscono e preparano i cavalli, ne studiano anatomia e alimentazione (info: www.rendolariding.it). Possibilità di equiturismo a Baglio San Pietro (En), dal 23 giugno al 14 luglio. Le iscrizioni sono già aperte (info: www.bagliosanpietro.com, cell. 345/9235111).

I benefici dell’ippoterapia
La riabilitazione equestre è una tra le più importanti tecniche rieducative. Sfruttando i benefici dell’ippoterapia, bambini e ragazzi affetti da problemi di linguaggio, molto restii ai rapporti attraverso le parole, intrattengono con l’animale un tipo di comunicazione non verbale particolarmente adatta ai loro disturbi. Praticando ippoterapia inoltre, usanza conosciuta fin dall’antichità quando lo stesso Ippocrate la consigliava per combattere insonnia e ansia, è possibile rivivere il dondolio rilassante che rievoca la sensazione appagante e coinvolgente del movimento compiuto nel grembo materno. Questo gesto particolarmente rassicurante anche negli adulti, è fondamentale per guadagnare sicurezza e fiducia in se stessi. In Italia, il principale ente che si occupa di ippoterapia è l’Anire (Associazione nazionale italiana riabilitazione equestre) organismo senza scopo di lucro che rieduca e riabilita i portatori di handicap fisici e mentali, promuovendo la pratica equestre a scopo ricreativo e sportivo. Cliccando su www.cnranire.com è possibile scoprire tutti i centri d’Italia qualificati alla riabilitazione. La sede centrale di Anire è a Milano in via Bartolomeo D’Alviano 7. Per informazioni: 02/474467.

Guida alla spesa

Cerca un articolo per parola chiave, premi poi su cerca.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.