Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Cliccando sul bottone "ok" qui a fianco, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Raviole del plin

Primi Piatti60'
Difficoltà
Estate

Ingredienti

farina di Kamut o di farro
200 g
spinaci da insalata
200 g
uova
2 intere e 1 tuorlo
finferli
300 g
ricotta
200 g
patate
100 g
parmigiano
50g
aglio
olio extravergine di oliva
vaniglia
1 baccello
sale, pepe

Preparazione

  • 1. Mettere la farina a fontana sull'asse di legno e rompere al centro le due uova intere e il tuorlo. Con una forchetta agitare le uova e con un movimento rotatorio inglobare a poco a poco la farina. Quando le uova non assorbono più farina, iniziare a impastare a mano. Dare forma di palla, avvolgere con pellicola trasparente e far riposare 30 minuti in frigo. Bollire in acqua le patate con la buccia.
  • 2. Pulire i finferli con uno spazzolino e tagliare un po' la base del gambo per eliminare ogni traccia di terra. Cuocerli in padella con 3 cucchiai d'olio e l'aglio per circa 7 minuti. Regolare di sale e pepe.
  • 3. Lavare e saltare gli spinaci in padella con un cucchiaio d'olio per 10 minuti. Far intiepidire, poi strizzare benissimo e tagliare al coltello. In una ciotola mescolare ricotta, spinaci, Parmigiano, sale e pepe. Trasferire il ripieno in una sacca da pasticciere. Stendere la pasta sottilissima, farcire, ritagliare e dare forma di ravioli. Schiacciare le patate, allungare con acqua tiepida e un cucchiaio d'olio, ottenendo una crema fluida. Unire i semi di vaniglia. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata per 4 minuti, scolarli con una schiumarola e porli nella padella dei finferli, aggiungere la crema, mescolare e portare subito in tavola.


Consiglia...

Una ricetta laboriosa, ma che con qualche astuzia può essere semplificata. È possibile per esempio preparare in anticipo la pasta ripiena, congelarla su un vassoio e poi conservarla in un sacchetto.

Effettua il Log-in al sito

 

 



Iscriversi è semplice e veloce e potrai sempre essere aggiornato sulle promozioni e sulle ultime novità.